News

Riabbracciarsi virtualmente in una bella serata di musica

Dal Presidente del Credito Padano un pensiero speciale a chi è stato in prima linea a combattere il virus.

Antonio Davò, Presidente del Credito Padano

Antonio Davò, Presidente di Credito Padano, illustra i motivi che hanno spinto la banca a sostenere Notte di luce: “L’esperienza della pandemia ha segnato profondamente il tessuto sociale ed economico di Cremona, lasciandoci in eredità una rinnovata consapevolezza di quanto sia importante preservare il bene comune, attraverso la cooperazione e la solidarietà.

Principi che Credito Padano, nella sua qualità di BCC, cioè di Banca del territorio, condivide da sempre e dai quali trae ispirazione per cogliere i bisogni della comunità. Una comunità che grazie all’iniziativa “Notte di luce”, a cui abbiamo aderito subito con gioia, ha l’occasione di riabbracciarsi virtualmente in una bella serata di musica, dopo tanta paura e sofferenza. Con un pensiero speciale a chi è stato in prima linea a combattere il virus: quei medici e quegli operatori sanitari che, in maniera encomiabile, hanno dato tutto e ci hanno resi orgogliosi della nostra città”.